Settantacinquesimo

Questione di sangue.

Ci si aiuta a vicenda in famiglia. Con metodi più o meno comuni, con modi più o meno usuali.
Ci sono quelli che si chiudono a riccio risolvendosela fra di loro (Agnelli, per esempio), oppure chi cerca di risolvere le proprie cose in pubblica piazza (Kennedy).
C’é chi lo fa con metodi di conforto, e chi – come nel mio caso – con frecciate acide ed accanimenti sul più debole.
Se poi i toni umorali s’abbassano proprio tanto, allora occorre distruggere qualcosa che tanti considerano “figo”.
Ecco allora l’amatissimo fratello che dal nulla manda un segnale pronto a squarciare il cielo.

SMS: “In V come vendetta dice che abbattere un palazzo può cambiare il mondo… …. …. ma di che anno é?”
Grazie bros.

E’ da stamattina che ho in testa questa canzone. No, non li avevo mai visti in faccia: che belli che sono!

Lascia il primo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.