Cinquantottesimo

Impagabile.

Questi sono i nostri senatori.

A dire il vero li invidio, mi ricordano gli ultimi due anni di superiori, ed il richiamo del presidente é tale e quale quello di un prof.

Ieri, mentre ascoltavamo in sottofondo dal canale del senato, al richiamo di Marini c’é stata una risata che nemmeno quando c’era Zelig.

Non ho altro da aggiungere.

Rettifica: Nota sul sito di repubblica

“Il Professore lascia il Colle e sorride. “Sono sereno”. A poca distanza dal Quirinale, a piazza Venezia, vicino a Palazzo Grazioli dove Berlusconi sta brindando, un episodio tutto da decifrare. Una trentina di storni crolla sul selciato e viene schiacciata dalle auto di passaggio. Un segno da affidare, dice qualche passante, ad un aruspice dell’antica Roma.”
E tutti si toccarono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.