Centosessantaquattresimo

Spett.le, Es., Eg., Gent., Santa Lucia Via del Paradiso, 13/12 00000 Cieli (A L D I L A’) Oggetto: proseguimento Epistolare Nostra con richieste, considerazioni, ordine del giorno, varie & eventuali, eccetera eccetera.

Centosessantaduesimo

Il caldo del deserto. La devozione a Dio di certe persone materializzata in qualcosa di invisibile ma tangibile. Il fiato di Allah sul collo a ricordarti l’ora della preghiera. Il muezzin a squarciare il silenzio con la sua litania al calar del sole che brucia tutto. Il sole come l’orifizio di un’immensa creatura fatta d’inferno. …

Centosessantaduesimo Leggi altro »

Centosessantesimo

Ogni ricordo ha una sua rilevanza nella propria segreta scala emozionale. Spesso si è convinti di poter prevedere, o attraversare una determinata ricorrenza ormai consapevoli degli effetti: per quanto mi riguarda non c’è errore più grande. Ogni volta posso solo fare finta, per tutta la giornata, che sia tutto uguale. E quanto sia diverso è …

Centosessantesimo Leggi altro »

Centocinquantottesimo

Ho avuto la fortuna di accedere alla rete già nei primissimi anni della sua diffusione massiva. Eravamo a cavallo fra il ’96 ed il ’97, il modem ventotto e otto era più veloce del quattordici e quattro che era più veloce del novemilasei, se non ricordo male, la velocità con cui comunicavano i fax.

Centocinquantasettesimo

Devo tornare indietro di qualche anno. Far scolare tutta l’acqua passata sotto ai ponti attraverso il mio setaccio mentale, scassinare i compartimenti stagni in cui ho depositato i ricordi, prendere tutti quelli che lo riguardano e rileggerli. Daccapo.